fbpx

NEW CREATION BLOG

 

Pornografia: Perché causa dipendenza e danneggia la tua vita.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Le persone che sono dipendenti dalla pornografia hanno bisogno sempre di più di un dosaggio maggiore di pornografia per provare più piacere, oppure il porno che li eccitava diventa noioso, quindi devono cercare più un hard-core.

E spesso un consumatore di porno, raggiunge un punto in cui gode meno del consumo della pornografia ma in verità non ne può fare a meno. 

Difatti è così che l’industria pornografia fa tanti soldi, perché offrono tanta pornografia gratuita adescando e facendo diventare le persone dipendenti e dopo consumato il materiale gratuito spesso la persona passerà a quello a pagamento. 

Ricerche hanno dimostrato che guardare la pornografia influenza gli atteggiamenti e le credenze nei confronti del sesso, delle donne, degli uomini e delle relazioni in genere.

I consumatori di pornografia hanno maggiori probabilità di esprimere atteggiamenti a sostegno della violenza contro le donne. E studi hanno anche dimostrato che c’è una forte correlazione tra il consumo di pornografia con la vittimizzazione delle donne.

Questo accade perché una volta visti atti sessuali estremi o pericolosi,  e anche cose che in realtà si ritenevano disgustose o degradanti si iniziano vederli come cose normali e accettabili, e quindi il porno può corrompere il nostro istinto più profondo. 

Devi sapere che studi dimostrano che coloro che consumano pornografia in modo frequente hanno cervelli che sono meno connessi e meno attivi.

Nel corso della vita il nostro cervello continua a cambiare, ricamblando se stesso e stabilendo nuove connessioni.

Difatti, il nostro cervello è composto da circa 100 miliardi di nervi speciali chiamati neuroni, che trasportano segnali avanti e indietro tra le parti del cervello e con il nostro corpo.

Per esempio immagina di imparare a suonare la chitarra: il tuo cervello invierà un segnale alla tua mano dicendogli cosa fare. E quel segnale si diffonderà da un neurone all’altro, formando anche connessioni e legami tra i neuroni, creando un circuito neurale.

Pensa a questo circuito, come se fosse un sentiero in un bosco, più lo percorri e più prende forma. E in realtà il porno è perfetto per formare questi nuovi sentieri, questi circuiti neurali ed è un concorrente molto feroce che nessuna altra attività incluso il sesso con un partner può competere.
Perché la pornografia può sopraffare la naturale capacità di fare sesso reale con un partner.

E le condizioni ideali per formare questi circuiti neurali è stato chiamato dagli scienziati il “Flusso”.

Il flusso sarebbe uno stato profondamente soddisfacente di attenzione focalizzata, ed è come dire che quando sei nel flusso, sei così concentrato  che nient’altro  sembra importante e logicamente questo non avviene solo attraverso il porno, ma può avvenire attraverso la lettura di un libro o attraverso lo sport o attraverso anche il sesso.

E come sai, nel nostro cervello c’è il “Reward Center” che sarebbe un centro di ricompensa.
Il suo compito è di motivarti nel farti fare cose che proteggono e promuovono la tua sopravvivenza, come dire mangiare per rimanere in vita.  E questo “Reward Center” ti ricompensa innondando il tuo cervello di dopamina e rilasciando anche un insieme di altre sostanze chimiche connesse al piacere.

Ma il tuo cervello non ti ricompensa perché fai e stai facendo la cosa giusta. Per esempio può darsi che il tuo cervello produce più dopamina quando mangi una torta al cioccolato rispetto a un pezzo di pane integrale, che è più sano.

E alla fine se ci pensi il porno non è nient’altro come del cibo spazzatura per la tua sessualità e affettività!

Quando guardi pornografia, il tuo cervello è ingannato e produrre tanta dopamina, come se tu fossi davvero con un partner reale.

Ma come il cibo spazzatura che non ci fa bene e ci danneggia, la pornografia ci danneggia e danneggia sia le nostre relazione e sia la nostra vita spirituale.

Quando, il porno entra nel nostro cervello, innesca il centro di ricompensa che inizia a rilasciare la dopamina, provocando una flusso di sostanze chimiche tra cui una proteina chiamata DeltaFosB.

Il compito di questa proteina è di creare nuove connessioni nervose per collegare mentalmente quello che si sta facendo con il piacere, e più forte si ripeterà l’esperienza e più forte saranno queste connessioni che  ti porterà a farlo di nuovo.

Quindi questi nuove connessioni create attraverso  il piacere in questo caso la pornografia,  superano tutte le altre connessioni che sono già presenti nel cervello, rendendo questa connessione molto più forte, molto robusta facendo diventare una persona dipendete dalla pornografia.
Inoltre questa proteina, la DeltaFosB ti porta a ricordare l’esperienza del piacevole formando anche un associazione con quel piacere, che può in questo caso essere una scena particolare sessuale.

Ma quando il nostro cervello accumula tanta DeltaFosB  è come dire che si avvia una cambio genetico, neurologico causando cambiamenti permanenti nel nostro cervello che lo rendono dipendente.

E questo rischio per un adolescente  è molto più elevato perchè il centro di ricompensa risponde da due a quattro volte più di un adulto, rilasciando più livelli di dopamina e producendo più questa proteina DeltaFosB.

E una volta che è stato rilasciato il DeltaFosB rimane nel cervello per settimane e anche per mesi, ed è per quello che la persona anche se ha rotto la dipendenza spesso ha forti desideri di guardare di nuovo la pornografia.

Ma quando il nostro cervello è sovraccaricato di dopamina, cercherà di difendersi rilasciando una sostanza chimica chiamata CREB, nel quale cercherà di rallentare la risposta al piacere.

Difatti molti scienziati affermano che il CREB sarebbe la causa che porta molti consumatori di pornografia ad aumentare la visione di pornografia per eccitarsi.

E con il tempo il consumatore di pornografia diventa desensibilizzato dai ripetuti sovraccarichi di dopamina portando la persona a non sentirsi normale senza un livello elevato di dopamina.

E alla fine molte cose normali nella vita quotidiana che rendevano la persona felice, smettono di offrire serenità e piacere e  la persona inizia  a sperimentare forti desideri di guardare porno, e forse si ritrova a dedicare più tempo e attenzione al porno a scapito delle relazioni, o altre cose che prima donavano alla persona benessere e piacere,  oppure si sentono depressi o ansiosi fino a quando non guardano un porno.

Ma la bella notizia che la neuroplasticità del nostro cervello funziona anche per diventare liberi dalla dipendenza della pornografia,  cioè se questi circuiti neurali non vengono rafforzati con la visione del porno, con il tempo scompariranno e in realtà possiamo sostituire questi circuiti neurali con delle abitudini sane e quindi il cervello inizierà a guarirsi e si rinizia ad riguadagnare la capacità di godersi la vita di nuovo in modo più sereno.

 

 

PORNOGRAFIA
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail
Più consumi pornografia e più diventi solo. Come la pornografia danneggia le tue relazioni. 

Più consumi pornografia e più diventi solo. Come la pornografia danneggia le tue relazioni. 

NEW CREATION BLOG  Più consumi pornografia e più diventi solo. Come la pornografia danneggia le tue relazioni. La pornografia offre una soddisfazione immediata e anche una facile e falsa intimità, ma alla fine priva sia della vera soddisfazione sessuale ma...

You cannot copy content of this page
Share This